Benvenuto sul nostro Agriblog

Agricampania > Agriblog

Nicola Caputo
Nicola Caputo6 ore fa
#AgriDiario
#AgriDay515

#FestivaldelleRegioni Milano
#StatiGeneralidellAgricoltura #Acerra


La trasferta a #Milano mi ha permesso di partecipare al primo #festivaldelleregioni e delle province autonome “L’Italia delle Regioni”. Una bella e importante occasione di confronto tra le regioni italiane a cui hanno partecipato, ministri del governo nazionale, la presidente del Consiglio Meloni (in videoconferenza) e gran parte dei governatori di regione a partire dal nostro #VincenzoDeLuca che, come di consueto, ha saputo pronunciare parole sagge e lungimiranti. Il rapporto Stato-Regioni, l’autonomia, gli enti locali sono i temi caldi che hanno animato il dibattito. Insomma, molte, urgenti ed importanti tematiche sono state discusse nel corso della conferenza, ma è stata una sola, più di altre, a focalizzare l’attenzione dei presenti: - l’#autonomia - . Si è capito che il governo vuole favorire l’attuazione dell’autonomia differenziata in tempi rapidi e ce lo hanno spiegato in tutti i modi possibili. Sostengo che il metodo e i contenuti della proposta del Governo contengono diverse criticità, tutte ai danni del mezzogiorno d’Italia: si tratta di una proposta che contrasta in modo netto con le politiche di coesione dettate dall’Europa e anche dal semplice buon senso. Regioni ricche del nord potranno trattenere fino a nove decimi del proprio gettito fiscale per spenderlo nei propri territori. Un provvedimento che confligge con il patto di solidarietà della nostra Costituzione e che accrescerà ulteriormente le disuguaglianze. Una posizione ribadita con decisione anche dal Presidente De Luca che ha affermando che, “La Campania è pronta ad accettare la sfida dell’efficienza nei confronti di chiunque a condizione ovviamente che si parta da un flusso di risorse equilibrate”. Domani arriverà anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Speriamo che la sua saggezza e le sue capacità possano portare alcune posizioni nel solco giusto per poter varare una riforma che non penalizzi ancora una volta il Sud.

Da Milano in aereo verso Napoli, giusto in tempo per concludere i lavori della prima giornata degli ‘Stati Generali dell’ Agricoltura’, una due giorni di incontri e dibattiti con esperti e rappresentanti istituzionali per parlare di agricoltura e delle nuove sfide che ci attendono. Devo ringraziare il sindaco della città #TitodErrico e l’attivissima Assessore all’agricoltura #MilenaTanzillo per aver voluto, con questa iniziativa, rendere, per due giorni, Acerra e il suo territorio, la capitale dell’Agricoltura. È stato come sempre molto gratificante poter parlare ad una platea attenta ed interessata, composta da tantissimi agricoltori che fanno la ricchezza della Campania e di un territorio tradizionalmente vocato all’agricoltura.
L’intento meritorio di questi ‘Stati Generali’ è stato quello di sviluppare la discussione sui differenti temi che riguardano il futuro dell’agricoltura attraverso incontri specifici e qualificati per fare emergere idee e buone pratiche che verranno raccolte in un ‘Manifesto finale condiviso’. Nel mio intervento ho detto del lavoro che stiamo mettendo in campo come assessorato regionale all’agricoltura a partire dal Piano di Sviluppo Rurale, finalmente al servizio delle diverse agricolture della Campania; del nostro lavoro sulla #GestioneDelRischio in agricoltura che coinvolge tanti aspetti legati al mondo agricolo: dalle calamità naturali ai danni provocati, appunto, dalla fauna selvatica, al rischio di oscillazione del prezzo dei prodotti agricoli sui mercati; del nostro impegno per coniugare #Turismo e #Agricoltura che rappresentano un binomio vincente per andare incontro alla vocazione turistica della nostra regione. In particolare, su #OlioTurismo e #Enoturismo, stiamo lavorando ad un progetto regionale che definisce un nuovo modo di visitare i territori capace di promuovere la Campania con le sue eccellenze attraverso nuovi percorsi esperenziali.
Insomma, ancora una bella occasione per incontrare agricoltori, operatori dell’agroalimentare, consumatori e loro organizzazioni, il mondo della ricerca, tecnici, amministratori pubblici, il mondo della cultura e del terzo settore, oltre agli stessi cittadini, che rappresentano la base di un interesse sociale sempre più diffuso per il mondo dell’agricoltura. Ringrazio gli intervenuti: #VittoriaLettieri Consigliere Regione Campania, #FilippoDiMarco Consigliere Comunale, gli agronomi #PasqualeRomano e #GianlucaIovine, il prof della Federico II #FabianCapitanio, #GabrieleMelluso Vice presidente nazionale Assoutenti e #TommasoRomano. Infine, un grazie speciale per la targa che l’assessore Tanzillo ha voluto consegnarmi in occasione degli Stati Generali dell’Agricoltura di Acerra.
Grazie davvero!
Per il resto della giornata sono stato, praticamente, sempre a telefono con i vari uffici regionali per dare seguito ad alle tante questioni aperte, in particolare ho seguito le attività per le comunità montane in modo da accelerare le procedure di pagamento.
Con l’ultimo decreto di impegno fatto a seguito dell’integrazione della documentazione “last minute” da parte della CM Terminio è terminata la fase di start per l’anticipazione del 20% da parte dell’assessorato all’agricoltura. Ora mancano solo i decreti di pagamento per i quali dipendiamo dell’assessorato al bilancio con il quale siamo stati in contatto tutto il giorno per accompagnare il percorso di definizione della procedura relativa al new model che abbiamo determinato per razionalizzare il settore.

Nicola Caputo



#PiùAgriInCampania
#CampanaAmbizione
#CambiamoPasso
Nicola Caputo
Nicola Caputo10 ore fa
Oggi che ricorrono la giornata mondiale del #Volontariato e la giornata mondiale del #Suolo voglio dedicare un pensiero, in particolare, alle donne e agli uomini che, anche ora, sono a lavoro ad Ischia.

A loro che stanno spalando il fango. Che hanno aiutato e stanno aiutando, prendendosi cura della nostra terra.
Agli angeli che in questa emergenza si stanno facendo in quattro al fianco delle FO e dei Vigili del Fuoco, grazie.

Siete un esempio meraviglioso per la Campania e l'Italia.

Nicola Caputo
Nicola Caputo
Nicola Caputo si trova presso MiCo - Milano Congressi.2 giorni fa
MiCo - Milano Congressi
Finalmente ci siamo!
Da #Milano lanciamo la nostra sfida per cambiare la politica e il Paese.
E’ stata un'assemblea piena di entusiasmo e passione che ci ha restituito la consapevolezza che questa è la casa definitiva dei nostri progetti politici, europei ed italiani. Il luogo dove si concretizza la nostra “Scelta” che vuole dire: Salute, Cultura, Europa, Territorio e Avvenire. Come sempre #MatteoRenzi ci ha indicato l’orizzonte verso cui guardare per disegnare il futuro.
Per il nostro paese e per l’Europa!

#AssembleaNazionale #008
#PallaAlCentro
#ItaliaViva
#TerzoPolo
#RenewEurope

Nicola Caputo
Nicola Caputo
Nicola Caputo3 giorni fa
Buon fine settimana a tutte e a tutti
Se avete qualche minuto, questa è la sintesi di una settimana densa di attività tra Napoli e Bruxelles nel consueto #AgriWeekReCap

#PiùSudPiùEuropa
#PiùAgriInCampania
#CampanaAmbizione
#CambiamoPasso

Nicola Caputo
Nicola Caputo
Nicola Caputo
Nicola Caputo3 giorni fa
#AgriDiario
#AgriDay514


Oggi lunga e articolata riunione in cui abbiamo analizzato, con #TeresaDelGiudice della facoltà di Agraria, #EmiliaCasillo Referente settore statistico dell’Assessorato, #AntonioDiGennaro agronomo dell’assistenza tecnica e la dirigente #FloraDellaValle, i dati scaturiti dalla settima edizione del #Censimento generale dell'#Agricoltura, (che ogni dieci anni delinea lo stato del settore agricolo e zootecnico della Campania e del Paese). Registriamo diversi dati importanti per la Campania: si rafforzano le aziende agricole professionali che guadagnano sia in termini di impresa che in superfice coltivata. La dimensione media delle aziende agricole regionali cresce ancora, passando da 4 ettari a 6,51 del 2020. L’agricoltura campana si rafforza per assicurare un contributo strategico al sistema agricolo nazionale. Registriamo risultati meno confortanti relativamente all’agricoltura tradizionale che pure rappresenta un elemento identitario della nostra agricoltura regionale. Faremo una analisi comune per comune in tutte le province campane per verificare sul terreno se le aziende non rilevate dal censimento del 2020 rispetto al precedente del 2010 siano davvero non più operanti o solo sfuggite al censimento per le loro caratteristiche di conduzione. Avere un quadro chiaro e realistico della reale consistenza delle aziende campane è indispensabile per effettuare politiche efficaci per l’agricoltura campana.

Proficuo l’incontro che ho avuto con- #GiovanniRonco e #MatteoSorrenti rispettivamente, direttore generale e vice presidente del Consorzio Agroenergetico del Mediterraneo accompagnati da #LeonardoCampanale. Abbiamo discusso della possibilità di creare un modello legato alle infrastrutture di bioeconomia con le filiere agricole integrate ai fini del miglioramento dell’ambiente con particolare riferimento agli allevamenti bufalini per il recupero dei reflui attraverso il controllo di tutta la filiera.

Sempre di più i giovani si dedicano all’agricoltura. L’agricoltura ha fame di giovani, preparati e adeguatamente formati. Con il Consigliere regionale #VincenzoAlaia ed alcuni imprenditori irpini abbiamo parlato di giovani impegnati in agricoltura, ma anche delle problematiche connesse alle aree interne. Abbiamo discusso del Psr e delle necessitò di misure per i muretti a secco che rappresentano non solo infrastrutture produttive, ma anche un elemento paesaggistico e di tutela del territorio.

Ho discusso di #GAL (Gruppo di Azione Locale) con il funzionario regionale #NandoGandolfi. Abbiamo studiato come imprimere maggiore determinazione nella definizione di una strategia regionale di intervento dove Regione e Gal lavorino in comunione con la finalità di realizzare interventi in favore delle comunità rurali ed affrontare le singole necessità delle aree di competenza con la massima efficacia.

Infine, ancora con la dirigente Flora della Valle e i funzionari preposti abbiamo fatto il punto sullo stato di avanzamento della ricostituzione dei comitati di gestione dei sei #ATC della Campania. In proposito è stato preso atto dell’importante parere dell’Avvocatura regionale che, nel rispondere ad un nostro interpello, ha precisato che i cinque anni di durata dei comitati di gestione degli ambiti territoriali di caccia campani, nominati con deliberazione della Giunta n.627 del 18.10.2017, decorrono dalle sedute d’insediamento degli allora neocostituiti organi. Dunque sono pienamente vigenti gli ATC di Caserta, Avellino e Salerno 1 e 2 per i quali si sta procedendo all’espletamento per il rinnovo unitamente agli ATC di Benevento e Napoli il cui commissariamento è scaduto. Per quanto riguarda invece il settore forestale risulta liquidato l’acconto del 20% dei Fondi Fesr stanziati per l’anno 2022 per 12 Comunità montane, mentre per le altre siamo in attesa della registrazione dell’impegno da parte della Ragioneria che comunque avverrà a strettissimo giro. Oggi stesso ho contattati gli uffici dell’assessorato al Bilancio per sollecitare l’adozione degli atti amministrativi necessari per provvedere alla liquidazione.

#PiùAgriInCampania
#CampanaAmbizione
#CambiamoPasso

Nicola Caputo
Nicola Caputo
Nicola Caputo4 giorni fa
Buongiorno a tutti,
Questo il mio intervento al Comitato delle Regioni a #Bruxelles su Crisi alimentare e Sicurezza alimentare.
Ho evidenziato, tra l’altro, la strategicità degli strumenti di Geatione del Rischio e la necessità dì un intervento immediato di liquidità per aiutare le imprese ed il potere di acquisto dei consumatori.

#piùagri
#piùsudpiùeuropa

Nicola Caputo
Nicola Caputo